Riserva Naturale Statale Lago di Campotosto

L'Aquila. La Riserva Naturale Statale Lago di Campotosto tutela un'area di 1.600 ettari nell'Alta Valle dell'Atreo, dominata dall'imponente profilo del Gran Sasso, Abruzzo. Il Lago che da il nome all'Area protetta è uno dei più grandi laghi artificiali d'Europa. Fu creato negli anni '40 del secolo scorso allagando una vasta zona paludosa allo scopo di alimentare le turbine di una centrale idroelettrica. La Riserva è un rifugio per numerose specie animali, alcune delle quali in via d'estinzione. La presenza più importante è quella degli uccelli, tra i quali spicca l'airone cinerino, che arriva a Campotosto in autunno per ripartire in primavera. Sulle rive del lago si trovano anche il frullino, il beccaccino, il croccolone, simbolo dell'area protetta, e le più grandi colonie abruzzesi di moriglioni e fischioni (anatre selvatiche). Tra le specie nidificanti si possono ammirare i germani reali, le folaghe e la gallinella d'acqua. Il lago di Campotosto è, infine, uno dei cento bacini lacustri italiani ad ospitare lo svasso maggiore. La flora intorno al lago è costituita da bistorta, falasco e salice; le zone umide sono popolate da tife e canna di palude; in quelle più asciutte i boschetti di betulle si alternano a zone arbustive con ginepro, biancospino, maggiociondolo, ginestre. Nelle aree più fredde prevale la faggeta, che da rifugio a volpi, lepri, fagiani e starne. La Riserva si trova nei comuni di Campotosto, Capitignano e L'Aquila e fa parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. La Riserva Naturale Lago di Campotosto tutela un'area di 1.600 ettari nell'Alta Valle dell'Atreo, Abruzzo, da scoprire con emozionanti escursioni a piedi.

Nessuna Escursione presente
Nessun post presente
Nessun Accompagnatore presente.
Nessuna struttura ricettiva presente