Colli Euganei

Padova. Il Parco dei Colli Euganei, Veneto, si estende su un'area vulcanica della Pianura Padana di grande bellezza naturale, storica e artistica. La particolare posizione, l'origine geologica e le diverse condizioni climatiche, hanno reso il Parco habitat ideale per un numero incredibile di specie vegetali. In esso convivono ambienti di tipo montano, come boschi di castagno o quercia, e ambienti caldo aridi, come la macchia mediterranea e i prati calcarei. La macchia mediterranea è costituita da piante a basso fusto, per lo più sempreverdi, quali leccio, corbezzolo, erica arborea, la ginestra ed asparago pungente. Si sviluppa su terreni vulcanici rupestri, esposti a sud, assolati ed aridi. I prati sono presenti nella zona meridionale dei Colli, tra Arquà Petrarca, Valle S. Giorgio e Baone. Derivano dall'abbandono di pascoli poco produttivi, e vengono chiamati "vegri". Qui cresce la preziosa Ruta patavina, la specie più importante del patrimonio floristico euganeo, oltre a venti specie di orchidee spontanee. Il bosco di castagni si sviluppa invece sui versanti vulcanici rivolti a nord, in presenza di terreno fresco e profondo. Il sottobosco è popolato da numerose specie erbacee, spiccano tra tutte i rari e preziosi gigli martagone e di S. Giovanni. Il bosco di querce termofile occupa le zone meno frequentate e più intatte, sui versanti esposti a mezzogiorno con terreno poco profondo e asciutto. L'area euganea è tra le più rinomate d'Italia ed Europa per quanto riguarda la presenza di risorse termali. Le proprietà delle sue acque sono note fin dai tempi remoti, come testimonia il culto dei Veneti Antichi per il dio Aponus, al quale si attribuivano i benefici effetti curativi. Le testimonianze archeologiche ancora oggi visibili, soprattutto a Montegrotto Terme, mettono in luce come già nell'epoca romana sorgessero importanti stabilimenti termali, ricordati anche negli scritti di Tito Livio e Plinio il Vecchio. All'interno del perimetro del Parco ricadono i territori di 15 Comuni che uniscono al pregio ambientale il fascino di antichi borghi, ville, eremi e monasteri. Basti citare: Este e Monselice, con le cinte murarie medievali; Arquà Petrarca, antico borgo medievale di grande fascino; le splendide ville venete che decorano numerose il territorio del parco; l'Abbazia di Praglia e l'Eremo di Monte Rua.  

Il Sentiero del Giubileo sui Colli Euganei

Trekking

Monselice
27 Ottobre 2018

Escursioni guidate nel Parco Regionale dei Colli Euganei

Passeggiate

Colli Euganei
21 Agosto 2019

Cammina_Natura – il Martedì sera e il Sabato mattina

Passeggiate

Colli Euganei
22 Febbraio 2019

Tramonto al “Buso dei Briganti”

Passeggiate

Este
29 Settembre 2018

Tramonti d’autore


Valnogaredo, via Mantovane 8/a
7 Giugno 2014

Fino al corno del Monte Venda


Via San Pietro 48/50, Cinto Euganeo
31 Maggio 2014

Giro delle Creste del Monte Ceva

Escursione

Battaglia Terme
12 Febbraio 2022

Sentieri attorno il borgo di Arquà Petrarca

Escursione

Arquà Petrarca
13 Marzo 2022

Creste attorno Rocca Pendice – Colli Euganei

Escursione

Castelnuovo di Teolo
12 Marzo 2022

Panorami dai colli sopra Valsanzibio

Escursione

Valsanzibio
19 Marzo 2022

Da Arquà Petrarca al Monte Fasolo, con degustazione vini

Escursione

Arquà Petrarca
27 Marzo 2022

Trekking sull'Altavia dei Colli Euganei

Escursione

Colli Euganei
23 Aprile 2022

Monte Cinto: tra natura e storia sui Colli Euganei

Escursione

Cinto Euganeo
16 Ottobre 2022

AltaVia dei Colli Euganei

Trekking

Teolo
22 Ottobre 2022

Escursione al Buso dei Briganti

Escursione

Cinto Euganeo (PD)
29 Ottobre 2022

Sentiero Atestino e Arquà Petrarca – Colli Euganei

Escursione

Arquà Petrarca
20 Novembre 2022

Roccolo Bonato e Monte Rua – Colli Euganei

Escursione

Torreglia
26 Novembre 2022
Nessun post presente

Professionale

Guida Ambientale Escursionistica

Nessun Albo

Guida Ambientale Escursionistica

immagine badge

Professionale

Guida Ambientale Escursionistica

Nessuna struttura ricettiva presente