TREKKING ALTA VALLE DEL SAGITTARIO “SULLE TRACCE DI M.C.ESCHER

La storia del paesaggio italiano è un capitolo di rara bellezza nel libro della natura europea. I collegamenti sono un importante segno della continuità e delle abitudini da lunga data; un tempo i collegamenti tra le valli erano i “sentieri”, questi costituivano l’elemento di contatto del paese con le zone d’alpeggio, il bosco e gli altri centri vicini: erano le vie di comunicazione tra le comunità che abitavano queste valli. Oggi i sentieri ci sono ancora  ma costituiscono lo strumento per una fruizione non consueta del territorio; adesso costituiscono le vie di comunicazione con le bellezze naturali e la biodiversità presenti nell’area. La valle del Sagittario è solcata dallo scorrere dell’acqua e del tempo: Scanno, Villalago, Castrovalva, Anversa e Cocullo conservano le tracce di eventi millenari, di uomini che nei secoli hanno impresso nel paesaggio la loro presenza. Percorrendo la strada che dalla Valle Peligna porta a Scanno si attraversa il profondo canyon che il fiume Sagittario,  con la millenaria azione erosiva delle sue acque, ha scavato attraverso imponenti strati di roccia  calcarea.

SULLE TRACCE DI M. C. ESCHER

A chi si inoltra lungo la Valle del Sagittario appare Castrovalva, un paese appollaiato in alto sulla roccia. Le sue case le danno l’immagine, come ebbe a scrivere la Mac Donnel, di un Nido d’Aquila. Nel 1929 l’artista Olandese M. C. Escher visitò il paese e realizzò la famosa litografia “Castrovalva” oggi esposta al Museum of Art di Washington. Quest’opera è considerata da molti critici quella di più alto spessore del periodo paesaggistico di Escher. Un famoso critico così la descrive “la natura di questo luogo sconosciuto, di questo sentiero montano, di queste nuvole, dell’orizzonte, della valle, l’essenza dell’intera composizione è una profonda sintesi. Su questo suggestivo foglio, Castrovalva risulta in tutta la sua essenza di bene comune comprensibile a tutti”. Castrovalva è un bene comune della Valle del Sagittario, e credo di tutto l’Abruzzo, e l’opera di Escher è un momento di sintesi artistica che consente di far conoscere questi luoghi in tutto il mondo.

 

 PROGRAMMA DEL TREKKING

· PRIMO GIORNO (venerdì 12 giugno 2020)

Arrivo ad ANVERSA DEGLI ABRUZZI (AQ), sistemazione in Agriturismo, incontro con la Guida

· SECONDO GIORNO (sabato 13 giugno 2020)

Itinerario trekking da ANVERSA DEGLI ABRUZZI a SCANNO

· TERZO GIORNO (domenica 14 giugno 2020)

Itinerario trekking da SCANNO a PESCASSEROLI

· QUARTO GIORNO (lunedì 15 giugno 2020)

Itinerario trekking da PESCASSEROLI a CIVITELLA ALFEDENA

· QUINTO GIORNO (martedì 16 giugno 2020)

CIVITELLA ALFEDENA – itinerario trekking ANELLO DELLA CAMOSCIARA

· SESTO GIORNO (mercoledì 17 giugno 2020)

Itinerario trekking da CIVITELLA ALFEDENA a PASSO GODI

· SETTIMO GIORNO (giovedì 18 giugno 2020)

Itinerario trekking da PASSO GODI a SCANNO

· OTTAVO GIORNO  (venerdì 19 giugno 2020)

Saluto con la Guida, partenza da SCANNO

 

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Distanza 110 Km
Dislivello Salita 5497 metri
Dislivello Discesa 5143 metri
Abbigliamento ABBIGLIAMENTO ADEGUATO ALLA STAGIONE IN CORSO
Equipaggiamento EQUIPAGGIAMENTO ADEGUATO AD UN TREKKING DI PIU' GIORNI
Durante questa escursione potrai visitare
Organizzata da
Professionale

Pietro Caforio

  • Guida Ambientale Escursionistica
Info
Data Inizio 12 Giugno 2020
Data Fine 19 Giugno 2020
Scadenza Iscrizioni 12 Maggio 2020
Nazione Italy
regione Abruzzo
Luogo ALTA VALLE DEL SAGITTARIO
Orario 2:00 pm - 9:00 am
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà T:Turistico
Costo 4 PAX .660,00 / 6 PAX .615,00 / 8 PAX .590,00 / 10 PAX .575,00
Costi extra tasse di soggiorno, viaggio, ecc...