Traversata da Sauris di Sopra a Forni di Sopra. Alternativa: Il Rifugio Flaiban Pacherini

TRAVERSATA DA SAURIS DI SOPRA A FORNI DI SOPRA ALTERNATIVA: IL RIFUGIO FLAIBAN PACHERINI

Giro A. Sauris di Sopra (1394 m), Sella di Rioda (1800 m), C.ra Mediana (1661 m ), Forcella Risumiela o della Croce di Tragonia (1973 m), C.ra Tragonia (1760 m), Forni di Sopra/Vico (894 m)

Giro B. Forni di Sopra/Andrazza (897 m), Val di Suola, Rif. Flaiban Pacherini (1587 m) Forni di Sopra/Vico (894 m)

Il primo gruppo sarà impegnato in una lunga ma appagante traversata da Sauris di Sopra a Forni di Sopra passando per crinali, casere e selle.
Ambiente naturale ed antropico: l’escursione consente di attraversare un mondo antico sia per le attività antropiche che vi venivano praticate come l’alpeggio sia per le rocce che pesteremo, alcune risalenti al lontano Permiano (ben 254 milioni anni fa), al Triassico e altre più recenti, raggruppate in ben 9 diverse formazioni.

Fossili e calcari neri, dolomie cariate ed arenarie, alle quali siamo abbastanza abituati, ma anche peliti rosse (argille) ed intercalazioni gessose bianche che creano particolari morfologie simili a doline. 
Il tutto con colori variegati e, in alcuni punti, profondamente deformato dalle orogenesi e dal metamorfismo.
Ne deriva un panorama molto vario: morfologie dolci con ricchi pascoli e casere, su morene di origine glaciale e depositi e ove affiorano le rocce più erodibili (Werfen), addirittura con forme a calanchi lungo il versante sud M. Oberkofel che si attraverseranno nella parte superiore.
Si contrappongono a quelle prettamente montane, “dolomitiche”, (Monti Bivera e Tinisa, ecc). Alcuni punti sono inseriti tra i Geositi della Regione. Da ricordare ancora che la particolare formazione rocciosa del M. Bivera è qui stata studiata da Giulio Pisa. Purtroppo in occasione della scossa sismica del 15 settembre ’76 vi trovò la morte, travolto da una frana, assieme a Riccardo Assereto e al giovane figlio.

Ricco e interessante anche il mondo naturale “animato”. Con un po’ di fortuna potremo imbatterci in cervi o camosci o scorgere il volteggiare dell’aquila reale. Anche la vegetazione e la flora alpina, visti i diversi substrati geologici ed ambienti attraversati, ci offrono molteplici specie in fiore: colchi, genziane, botton d’oro ed ancora rododendri e molte altre.

Non meno piacevole è l’escursione del secondo gruppo che, da Forni di Sopra risalirà la Val di Suola fino a giungere al Rifugio Flaiban Pacherini, di proprietà dell’Associazione XXX Ottobre, ricostruito nel 2008 al posto del vecchio fabbricato. Giunti lassù sarà impossibile non ricordare il vecchio e romantico rifugio regno dell’indimenticabile storico gestore Mauro Conighi che morì, stroncato da un infarto, mentre trasportava a spalle i rifornimenti per il “suo” Pacherini.

Partenza 6,30 e rientro a Trieste verso le 20.30
Coordinamento: ONC Riccardo Ravalli (SAG) – Adriano Toffolini (AXXXO)

Difficoltà: Escursionistico (E)
Dislivello A: + 890 m/-1400 m
Dislivello B: +/-700 m circa
Sviluppo A: 17 km
Sviluppo B: 11 km
Cartografia: Tabacco 02 – 1:25000

Scarica il programma al link: https://caisag.ts.it/traversata-da-sauris-di-sopra-a-forni-di-sopra-o-il-rifugio-flaiban-pacherini/

Quota: soci € 21.00 – addizionale non soci € 9.00
Comprendente trasporto in bus e, per i non soci, anche assicurazione e soccorso alpino

Il programma sarà strettamente osservato, salvo cause di forza maggiore, attuato secondo il regolamento delle escursioni e condotto ad insindacabile giudizio del direttore d’escursione.

Info ed iscrizioni alla Società Alpina delle Giulie, via Donota 2, tel. 040 369067 dalle 17.30 alle 19.30 entro venerdì.

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Dislivello Salita + 890 m/ 700 m metri
Dislivello Discesa 1400 m / 700 m metri
Organizzata da
Associazioni

Società Alpina delle Giulie - Sezione di Trieste del CAI

Info
Data Inizio 23 Giugno 2019
Nazione Italy
regione Friuli Venezia Giulia
Provincia Trieste (TS)
Località Trieste
Luogo Trieste
Orario 06:30 - 20:30
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà E : Escursionisti
Costo 21/30