MONTE CUEL DI LANIS (1629 m)

MONTE CUEL DI LANIS (1629 m)

Giro A: Trattoria alle Sorgenti (546 m), Tanataviele, sent. 709, loc. Tapou, fonte Vodizza (944 m), c.re Tasaoro (1264 m), Cuel di Lanis (1629 m), bivio con sent. 729 (1309 m), forcella Dolina (1495 m), Pradielis (390 m).

Giro B: Trattoria alle Sorgenti (546 m), Tanataviele, sent. 709, forcella Musi (1009 m), ric. Navis (668 m), ric. Frassin (770 m) e ritorno.

Il Gruppo Escursionismo della XXX Ottobre e la Commissione Escursioni della Società Alpina delle Giulie propongono un’escursione nella remota Alta Val Torre, con due differenti escursioni (giro A e giro B). La prima porterà sul Cuel di Lanis, l’ultima cimetta toccata dall’Alta Via CAI Gemona (che di solito si intraprende dal Chiampon), mentre l’altra andrà a visitare dei ricoveri ricavati da vecchi stavoli sopra la Val Venzonassa.

Giungendo dalle principali vie di comunicazione che risalgono la pianura friulana questa, verso nord est, appare sbarrata da un’interminabile barriera montuosa la cui imponenza è accentuata dall’assenza di un significativo spessore collinare. Questo notevole rilievo è in realtà costituito da varie catene montuose tra le quali spicca l’imponente Gruppo dei Musi (altezza massima 1.866 m) che rappresenta uno dei quattro settori, unitamente al Plauris, Chila e Canin, in cui è suddiviso il territorio del Parco Naturale delle Prealpi Giulie, seconda area protetta per estensione della regione Friuli Venezia Giulia, istituito con la L.R. n. 42 del 30.09.1996.

Il Cuel di Lanis non è sicuramente la vetta più elevata ma rappresenta un bel punto di osservazione su tutta la pianura friulana nord orientale.
Il torrente Torre sgorga in una delle zone più piovose d’Europa, ai piedi del monte Sorochiplas, nella borgata Musi, una piccola frazione del comune di Lusevera, dove vivono meno di dieci persone; e la magia dell’Alta Val Torre, una delle aree del Friuli che hanno mantenuto nei secoli la loro autenticità, non essendo state intaccate dell’intervento dell’uomo, è meta ideale quindi per gli escursionisti e per coloro che amano la montagna fuori dai circuiti più noti.
Non a caso siamo a ridosso della zona protetta del Parco Naturale Regionale delle Prealpi Giulie: l’ingresso all’area tutelata è appena più est, al Pian dei Ciclamini, dove in passato è stata ricavata anche una pista di sci da fondo.

Partenza 7 e rientro a Trieste verso le 21
Coordinamento: Davide Starc (AXXXO) e Franco Fogar (SAG)

Difficoltà: in genere E (escursionistico) con alcuni tratti EE (per l’itinerario A)
Dislivello A: +1300/-1400 m
Dislivello B: +/-800 m +100 (fino al ric. Frassin–16 km)
Cartografia: cartina Tabacco 026 – Prealpi Giulie – Valli del Torre scala 1:25.000

Scarica il programma al link https://caisag.ts.it/monte-cuel-di-lanis-1629-m/

Quota: soci € 18.00 – addizionale non soci € 9.00 
Comprendente trasporto in bus e, per i non soci, anche assicurazione e soccorso alpino

Il programma sarà strettamente osservato, salvo cause di forza maggiore, attuato secondo il regolamento delle escursioni e condotto ad insindacabile giudizio del direttore d’escursione.

Info ed iscrizioni alla Società Alpina delle Giulie, via Donota 2, tel. 040 369067 dalle 17.30 alle 19.30 entro venerdì.

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Dislivello Salita 1300/800 metri
Dislivello Discesa 1400/800 metri
Organizzata da
Associazioni

Società Alpina delle Giulie - Sezione di Trieste del CAI

  • Accompagnatore di Escursionismo (AE)
Info
Data Inizio 16 Giugno 2019
Nazione Italy
regione Friuli Venezia Giulia
Provincia Trieste (TS)
Località Trieste
Luogo Trieste
Orario 07:00 - 21:00
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà E : Escursionisti
Costo 18/27