KOMNA – BOGATIN E MAHAVSCEK

KOMNA – BOGATIN E MAHAVSCEK

Percorso A
Dom Savica (656m), Koca pod Bogatinom (1513m) Bogatinsko Sedlo (1804m), Bogatin (1977m), Mahavscek (2005m), Pl. Govnjac (1474m), Dom na Komni (1520m)

Percorso B
da Stara Fuzina al Plan. Koca na Uskovnici

L’escursione proposta si svolge nella Komna, un vasto altopiano carsico nel Parco Nazionale del Tricorno, posto in una bella posizione sopra la valle di Bohinj. Pur molto frequentato dagli escursionisti, il luogo risulta piacevolmente tranquillo e non sarà difficile incontrare marmotte e branchi di camosci.

CENNI STORICI

L’altopiano vanta millenni di storia documentata, partendo addirittura dall’età del bronzo, continuando con una lunga tradizione di attività di estrazione mineraria, per finire con i tragici avvenimenti della Prima Guerra Mondiale, durante la quale la Komna è stata un centro nevralgico; il nostro percorso è infatti disseminato da testimonianze di quella guerra.

Subito noteremo la rete di mulattiere, ancora ben conservate, lungo le quali lunghe file di soldati e di Pony Bosniaci trasportavano i rifornimenti. Quando il sistema non fu più sufficiente, nell’autunno del 1915 fu costruita una teleferica che arrivava sotto il Bogatinsko Sedlo. Dalle 40 alle 50 tonnellate di materiali venivano trasportati quotidianamente, estate e inverno, lungo sentiero e teleferica, e ben 5 persone erano impegnate nelle retrovie per ogni soldato al fronte.

Incontreremo importanti testimonianze presso il Koca pod Bogatinon: in quella piana sorgeva il più importante campo militare della zona di Bohinj, con oltre 20 edifici in pietra e legno, tra i quali un panificio, una cappella e una funicolare, costruiti a partire dall’autunno del 1915. Molti degli edifici costituivano un ospedale militare dove venivano curati i soldati malati o leggermente feriti. L’attuale rifugio è quanto attualmente resta di quell’ospedale.

Quanti morivano venivano seppelliti in un piccolo cimitero; successivamente i poveri resti furono interrati sotto il grande monumento a forma di piramide vicino al quale passeremo. Continuando, a parte qualche resto dei reticolati in filo spinato, troveremo altri ruderi di edifici presso la Vratca (Bogatinsko Sedlo), forcella tatticamente affacciata verso i monti Peski e Krn, poi ancora vedremo importanti tracce della guerra presso il pascolo alpino Govnjac, dove nel 1915 l’esercito austro-ungarico costruì un campo che poteva ospitare un intero battaglione, con parecchie costruzioni in legno e un dormitorio in muratura per gli ufficiali, dotato di una cappella e di acqua corrente. Era usato dalle unità combattenti sul fronte del Krn come posto di riposo.

Partenza con pullman ore 6.30 rientro alle 22.30
Coordinamento: AE Daniela Perhinek (SAG) – AE Maurizio Toscano (AXXXO)

Difficoltà A: Escursionistico (E)
Difficoltà B: Escursionistico (E)
Dislivello A: +/- 1500 m
Dislivello B: +/- 600 m
Sviluppo A: 18 km circa
Sviluppo B: 15 km circa
Cartografia: Tabacco 065 1:25.000

Scarica il programma al link: https://caisag.ts.it/komna-bogatin-e-mahavscek/

Quota: soci € 22.00 – addizionale non soci € 9.00
Comprendente trasporto in bus e, per i non soci, anche assicurazione e soccorso alpino

Info ed iscrizioni alla Società Alpina delle Giulie, via Donota 2, tel. 040 369067 dalle 17.30 alle 19.30 entro venerdì.

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Dislivello Salita 1500 / 600 metri
Dislivello Discesa 1500 / 600 metri
Organizzata da
Associazioni

Società Alpina delle Giulie - Sezione di Trieste del CAI

  • Accompagnatore di Escursionismo (AE)
Info
Data Inizio 22 Luglio 2018
Nazione Slovenia
regione Gorenjska
Località Bohinj
Luogo Trieste
Orario 06:30 - 22:30
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà E : Escursionisti
Costo 22 / 31