CRETA DI COLLINETTA DAL PASSO DI MONTE CROCE CARNICO

Percorso A
Ferrata “Senza Confini”: Passo Monte Croce Carnico (1360 m), galleria attrezzata dello Cellon/Schulter, ferrata “Senza Confini”, Creta di Collinetta (2238 m), sent. CAI 147 e 146, Passo Monte Croce Carnico

Percorso B
Cresta Verde (2047 m):Passo Monte Croce Carnico (1360 m), sentiero 147, Cresta Verde (2047 m), sentiero 146, C.ra Collinetta di sopra (1641 m), passo Monte Croce Carnico (1360 m)

Dalla prima domenica di giugno è ripresa la programmazione comune delle escursioni congiunte Società Alpina delle Giulie/Associazione XXX Ottobre che si protrarraÌ€ per tutta l’estate.

Mario Privileggi e Franco Romano gli animatori dell’escursione che Società Alpina delle Giulie e Associazione XXX Ottobre propongono per la prossima domenica nelle Alpi Carniche con la salita alla Creta di Collinetta (2238 m) per la via ferrata “Senza Confini” oppure, in alternativa, per il più escursionistico sentiero della “Cresta Verde”.


La Creta di Collinetta, o Cellonkofel, è l’estremo risalto orientale del gruppo Coglians-Chianevate.
Il rilievo sovrasta imponente il passo Monte Croce Carnico da dove appare con la sua caratteristica forma di tozzo testone roccioso.

Attraversando quest’amena zona montana, mentre l’occhio si posa con piacere sui verdi pascoli e sulle rocciose cime che li sovrastano, non si può non ricordare quanto la pace di questi luoghi fu sconvolta durante la Prima Guerra Mondiale.
Il passo Monte Croce Carnico costituiva un punto nevralgico austriaco sul fronte alpino ed offriva 
agli italiani l’unica possibilità di aggirare lo sbarramento di Malborghetto nella Val Canale e di raggiungere la conca di Villaco, attraverso la Valle del Gail.

La ferrata “Senza Confini”, attrezzata nel 1994 dall’ÖAV di Kötschach-Mauthen, è molto impegnativa e, anche se ben attrezzata, richiede esperienza e preparazione. Ci si dovrà cimentare con tratti molto verticali che richiedono capacità alpinistiche e forza di braccia in alcuni punti lisci e strapiombanti.

Panorama eccezionale anche per chi sceglierà il percorso alternativo quando ci si affaccerà sul sottile e lungo crinale della Cresta Verde che separa la Creta di Collina dalla Creta di Collinetta. I prati che si trovano all’inizio del sentiero (segnavie 147) sono incantevoli ed offrono fioriture di incomparabile bellezza.

Partenza con pullman ore 6.30 rientro alle 20.
Coordinamento: AE Mario Privileggi (SAG)/Franco Romano(AXXXO)

Difficoltà A: Escurs. Esperti Attrezzato (EEA)
Difficoltà B: Escursionistico (E)
Dislivello A: circa 880 m
Dislivello B: circa 690 m
Sviluppo A: 13 km circa
Sviluppo B: 8 km circa
Cartografia: Tabacco 09 scala 1:25000

Scarica il programma: https://caisag.ts.it/creta-di-collinetta-%e2%80%a8dal-passo-di-monte-croce-carnico/

Quota: soci € 18.00 – addizionale non soci € 9.00 
Comprendente trasporto in bus e, per i non soci, anche assicurazione e soccorso alpino
ATTREZZATURA RICHIESTA: casco, imbracatura, set da ferrata omologato secondo le più recenti normative, luce frontale e guanti da ferrata.

Il programma saraÌ€ strettamente osservato, salvo cause di forza maggiore, attuato secondo il regolamento delle escursioni e condotto ad insindacabile giudizio del direttore d’escursione. La salita per la ferrata verraÌ€ effettuata solo in condizioni di tempo stabile.

Info ed iscrizioni alla Società Alpina delle Giulie, via Donota 2, tel. 040 369067 dalle 17.30 alle 19.30 entro venerdì.

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Dislivello Salita 880 o 690 metri
Abbigliamento casco, imbracatura, set da ferrata omologato secondo le più recenti normative, luce frontale e guanti da ferrata.
Organizzata da
Associazioni

Società Alpina delle Giulie - Sezione di Trieste del CAI

Info
Data Inizio 24 Giugno 2018
Nazione Italy
regione Friuli Venezia Giulia
Provincia Udine (UD)
Località Trieste
Luogo Trieste
Orario 06:30 - 20:00
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà EEA : Escursionisti Esperti con Attrezzatura
Costo 18 o 27