Into the wild

Questa lunga escursione ci porterà a ridosso di torrenti e fossi che, in piena primavera, risultano ancora pieni d’acqua (nonostante l’inverno sia stato scarso di precipitazioni). In questi ambienti umidi di foresta è possibile fare avvistamenti faunistici interessanti: piccoli animali che lenti si muovono fra le foglie e la lettiera, col desiderio innato di giungere alle fresche pozze d’acqua.

Qualcuno li chiama “il popolo del fango“, per molti sono organismi repellenti che non si riesce nemmeno a guardare, ma a conoscerli meglio i nostri amici rospi, rane, salamandre, ululoni e tritoni, sapranno regalarci sorprese ed emozioni.

Il nostro itinerario erpetologico partirà da Campigna, di fronte allo storico albergo Lo Scoiattolo, per scendere in direzione Villaneta e guadagnare rapidamente il passaggio sul torrente: uno sguardo fra le anse e sotto le pietre in cerca della Salamandrina di Savi o del Geotritone e poi di nuovo gambe in spalla per guadagnare con semplici salite il bivacco Ballatoio. Una breve sosta e poi di nuovo in cammino, questa volta guadagnando la facile carrozzabile delle Cullacce dove, nel periodo primaverile, numerosissime Salamandre pezzate transitano in mezzo alla strada per raggiungere le zone più umide della foresta.

Camminiamo lungo il facile percorso fino a Campigna per poi, però, risalire lungo la strada selciata utilizzata dal Granduca di Toscana Leopoldo II  di Lorena durante le sue passeggiate fino su al Passo della Calla. Saliamo ancora fino a giungere all’altezza del parcheggio del rif. CAI Città di Forlì. Adesso è tutta in discesa, passando dalle faggete pure al bosco misto di Faggio e Abete bianco, finchè non giungeremo in località Ponticino: il ponte di legno che permette di attraversare il fosso Abetìo, ricchissimo di fauna ed, in particoalre, di anfibi.

Dopo uno sguardo nelle limpide acque del torrente Abetìo proseguiamo per la sua destra idrografica, percorrendo un tratto del Sentiero Natura di Campigna fino a concludere il nostro lungo giro dal punto di partenza del mattino.

L’escursione si inserisce nel programma delle attività promosse dalla Carta del Turismo Sostenibile CETS, col sostegno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Itinerario: Campigna – Villaneta – biv.Ballatoio – Campigna – Passo La Calla – Ponticino – Campigna

Punto d'incontro
Informazioni tecniche
Dislivello Salita 1000 metri
Dislivello Discesa 1000 metri
Abbigliamento scarponi da trekking/escursionismo, pantaloni lunghi, maglietta, pile, giacca impermeabile/gore-tex, copricapo (bandana/cappellino), crema protettiva, zainetto sufficientemente capiente, acqua (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto
Durante questa escursione potrai visitare
Organizzata da
Professionale

Riccardo Raggi - Romagnatrekking

  • Guida Ambientale Escursionistica
Info
Data Inizio 11 Maggio 2019
Nazione Italy
regione Emilia Romagna
Provincia Forlì (FC)
Località Santa Sofia
Luogo Campigna
Orario 09:30 - 16:30
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà EE : Escursionisti Esperti
Costo 15,00