Carrasecare: i riti ancestrali del Carnevale Sardo

Carrasecare o Carre ’e segare, con questa parola viene identificato il carnevale nelle zone centrali della Sardegna. Etimologicamente significa “carne viva da lacerare”, così come si consumava nelle feste dionisiache per ricordare la morte del dio sbranato dai titani. Questo spiegherebbe forse la natura di alcuni carnevali sardi che hanno conservato nel tempo tratti arcaici, misteriosi, tragici, simili a sacre cerimonie. Un culto legato a riti agrari, da riservare al dio che manda la pioggia, in cui si rappresenta la sua passione e morte.  In questo periodo nell’isola fervono iniziative affascinanti, che si differenziano da un paese all’altro perché ciascuno ha conservato un momento diverso di questa rappresentazione. Tra suoni di tamburi, campanacci, giochi equestri, maschere in legno e pelli di animali, ci immergeremo in questa realtà di festa che coinvolge  le comunità intere; in questo spirito di convivialità potremo assaggiare  cibi popolari preparati per l’occasione e lasciarci trasportare da musiche e danze della tradizione. Sarà un’esperienza che vivremo con un piccolo gruppo al massimo di 8 persone.

Punto d'incontro
Organizzata da
Impresa Profassionale

WALDEN Viaggi a Piedi Società  Cooperativa

Info
Data Inizio 20 Febbraio 2020
Data Fine 26 Febbraio 2020
Scadenza Iscrizioni 21 Febbraio 2020
Nazione Italy
Regione Sardegna
Luogo Barbagia
Orario 09:30:00 - 15:30:00
Tipologia di escursione Trekking
Difficoltà T:Turistico
Costo 650
Costi extra La quota non comprende: Il volo a\r per Cagliari (ca 120 euro), i pranzi al sacco, le cene del 1°- 3°- 4°- 6° giorno, le bevande e gli extra durante i pasti, l'ingresso ai musei